Meetic Recensione - S.S.S. Soli nel Silenzio di una Stanza

Meetic - S.S.S. Soli nel Silenzio di una Stanza

15

Recensione:
Ricordo un periodo storico nel quale, per conoscere qualche ragazza carina, era sufficiente recarsi in discoteca la domenica pomeriggio e dopo aver saltato come cavallette ai ritmi della techno music, si attendeva un determinato orario (solitamente verso sera) in cui il dj arrestava i dischi, spegneva i laser e le lampade stroboscopiche e di sottofondo giungevano gli intro dei balli lenti, i famigerati balli della mattonella. Quindi si adocchiava la ragazzina più attraente e la si invitava a coccolarsi sulla pista. A volte poteva dire di no, altre volte apparire indecisa, ma in poche occasioni si rincasava con un nulla di fatto.
Che emozioni, stringere dolcemente le adolescenti! Quando te ne andavi a dormire, potevi ancora sentire su di te i loro profumi.
Questo breve e innocente periodo poi terminò.

Dopo di che, ricordo un altro momento, in cui i sabati sera/notte, molte emittenti radiofoniche erano tutto un copiarsi a vicenda di programmi finalizzati alla ricerca dell'anima gemella. Funzionava così: chiamavi in diretta lo speaker radiofonico e dopo aver dato una sufficiente descrizione fisico/caratteriale di te, attendevi che qualche ragazza ti chiamasse, oppure, in alternativa, se sentivi qualcuna chiamare in radio e presentarsi, potevi essere tu a contattarla.
La cosa andava alla grande, a quei tempi! Posso dire di aver conosciuto molte ragazze con questo metodo desueto e di essermi pure fidanzato con qualcuna. Fu davvero un momento molto buono, per me e qualche amico, ma purtroppo anche questo buon periodo terminò.

Svanisce una cosa, svanisce anche l'altra, gli anni passano e anche qualche relazione amorosa se ne va... Ci si ritrova soli. Quindi, che si fa?
Si esce nel fine settimana con qualche amico altrettanto single. Si va a quel pub da poco aperto, o alle solite gelaterie-bar, oppure a sfogar amarezze mangiando in pizzerie di qua e di là. Gli anni salgono, ci si avvicina ai trentacinque, ma nei vari locali d'intrattenimento non trovi nulla di buono da combinare, poiché le ragazze non sono più quelle tipe semplici, incuriosite, estroverse e propense al dialogo come le si poteva trovare fino a qualche anno prima. Si rincasa stanchi e delusi, con un greve dispiacere nell'animo che sale come nebbia d'autunno.

Toh! Ecco giungere le chat per incontrare le ragazze ed innamorarsi! Ma che dico? Esistevano già da tempo, ed io non lo sapevo! Via immediatamente a farmi un abbonamento! Contatta una, poi quell'altra, poi un'altra ancora e quand'è la fine ne hai contattate una ventina. Risposte? Sparute e piuttosto svogliate. Poi un giorno ti accorgi che qualcuna è particolarmente incuriosita da te. Le dai corda, la incalzi, organizzi un incontro e... Bingo! É carina, ed anche particolarmente entusiasta da te. Fidanzamento. Passi due anni con lei, pensando sia quella definitiva, ed invece no. Le cose cessano sul più bello che sembravano fatte per durare. Cadi nella depressione, anche perché hai oramai 40 anni.

L'istinto di sopravvivenza ti induce a ritentar nuovi abbonamenti, giacché pensi che come ti fu relativamente semplice trovarti qualche tempo prima una compagna, così lo sarà anche ora.
Ore e ore di fronte ad uno schermo di computer, tempo rubato ad altre cose più importanti o al riposo notturno, soldi di abbonamento che se ne vanno, incontri (pochi) e per giunta con delle donne brutte, sia di viso, sia di cuore, alle quali devi pagare da bere, più qualche extra. Non riesci più a combinare niente di buono con nessuna. Ma che diamine mi sta accadendo? Ti chiedi. Nulla di grave, poiché sta andando in vacca anche agli altri uomini soli come te. Gli anni non sono più quelli dei balli lenti in discoteca, né dei fortunati incontri coi programmi radiofonici e neanche ci sono più tante ragazze iscritte nelle chat (come qualche anno prima) a cui potevi mandare una caterva di messaggi, nella speranza che in mezzo a tanto letame, vi potessi trovare un fiore.
Anzi, ora di ragazze non ne trovi proprio, a parte le adescatrici russo-ucraine o qualche puttana. Il resto sono semplicemente profili fake, oppure inattivi da anni! Le quattro sparute che sembrano dare deboli segni di vita, si tratta di gente squilibrata, oppure vessata da centinaia di altri uomini soli, single e disperati come te.
Lascia perdere! Non è più tempo di cimentarsi in dolcezza e poesia. Waste time!

Per quel che mi riguarda, le chat, TUTTE, nessuna esclusa, non sono nient'altro che camposanti abbandonati e spazzati dal vento, simili a quelli che si possono vedere nei film western dell'indimenticabile Sergio Leone. Luoghi desolati e quasi inquietanti, che nulla hanno a che vedere con ciò che erano fino al 2010, circa, quando qualche rimasuglio di brava ragazza lo si poteva ancora reperire. Nel deserto delle chat, simili a scenari post apocalittici, ti ci puoi imbattere soltanto in psico mutanti come quelli del film "Le colline hanno gli occhi."

Qualcuno propone di ritornare ai vecchi metodi di approccio e di corteggiamento per cercar l'anima gemella.
Certo, dico io, sarebbe l'ideale, sarebbe preferibile, sarebbe molto bello, eh sì. Sarebbe come il topo che propone agli altri topi di "ATTACCARE IL CAMPANELLO AL COLLO DEL GATTO."

La realtà è che siamo entrati nel deprimente mondo delle chat (già molti anni fa) è perché avevamo capito che il mondo reale non offriva più situazioni, ambienti od occasioni consone e favorevoli a conoscere giovani donne.
Quindi, a rigor di logica matematica, mi rispondo e lo dico anche agli altri, che non appena MUTA l'ambiente sociale circostante (quindi anche valori, ideali, mode) ne consegue che i metodi di approccio e di corteggiamento, che un tempo potevano funzionare, ora non siano più praticabili, o che non garantiscano più i medesimi risultati di un tempo.
Lo abbiamo infatti verificato ripetutamente, che per quanto ci siamo sforzati di essere GALANTI, DOLCI, PAZIENTI ed ONESTI con le donne delle chat, da parte loro siano giunte sempre e soltanto prese per il culo, perdite di tempo, inganni, ma soprattutto TANTA INGRATITUDINE dopo che ci eravamo prodigati con benevolenza e disponibilità nei loro riguardi.
Poco tempo fa, da una giovane ragazza la quale pareva essersi innamorata di me, mi sentii perfino dire questa frase: "Hai tutte le caratteristiche che potrebbero far felice una donna." (Che Dio mi sia testimone di ciò che scrivo!)
Ebbene, dov'è ora lei?
Non c'è!
Allora, vi sembra normale, che una ragazza si lasci scappare un uomo di cui asseriva di essere innamorata, le cui caratteristiche potevano renderla la donna più felice di questo mondo?
É CHIARO COME ALLA LUCE DEL SOLE, CHE MOLTE GIOVANI DONNE SINGLE, NON STIANO PIÙ BENE CON LA TESTA!

Qui non è neanche più una questione di dove o come poter cercarsi una compagna (mancherebbero, tra l'altro, gli ambienti adatti) tanto meno di chat desertiche e oltretutto care e truffaldine, che comunque rimane una cosa GRAVISSIMA, degna di segnalazione alla Guardia di Finanza o a Striscia la Notizia, come scritto da un altro utente prima di me; qui è questione che I TEMPI SONO MUTATI DRAMMATICAMENTE (in peggio!) E CHE ALLE GIOVANI DONNE SINGLE NON GLIENE FREGA PIÙ UN KAISER DI TROVARSI UN DEGNO UOMO E DI INVESTIRE IN AMORE. Punto.
Altrimenti non vi sarebbe questo esercito di anime maschili solitarie e depresse.

C'è qualcosa di profondamente brutto ed inquietante nelle donne di questo tempo, non so che cosa sia esattamente, ma questa cosa le induce a rifiutare quegli uomini che potrebbero dar loro rassicurazioni, protezione, fedeltà e presenza sicura nei momenti di difficoltà, per preferire individui di tutt'altro genere.
Non è normale tutto ciò.

Gabriel NON raccomanda Meetic NON raccomanda agli amici/ai conoscenti

15 Commenti

Data: 4 juni 2018 - 17:23

scritto da : JB

Credo che tutti abbiano un punto di rottura superato il quale gettano la spugna (rottura è proprio la parola giusta). Io l'ho raggiunto da qualche mese ... i siti di dating, con relativi incontri e contatti virtuali, sono stati la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Non sono interessato a rovinarmi la vita con donne avide, meschine, ossessionate dal desiderio di avere un figlio, bugiarde, pscicopatiche e totalmente inaffidabili. Ad essere sincero sono molto più sereno. Non dico che siano tutte rose e fiori, ma è come se mi fossi liberato da una perniciosa ossessione. Ormai l'andazzo è questo: è un fatto storico-culturale e non possiamo farci nulla... nei siti di dating si incontra la feccia, quindi si tratta di un rimedio che è peggiore del male.
Restano solo un po' di amarezza e la convinzione di essere nati nell'epoca sbagliata.
Non dico che siano tutte rose e fiori, ma sono più sereno e sicuramente più libero...

Data: 4 juni 2018 - 20:15

scritto da : Gabriel

JB, a me resta la greve amarezza di essere stato fin troppo compreso da alcune persone con le quali potevano nascere storie d'amore importanti, ma proprio per questa ragione, paradossalmente scaricato.

Un giorno se ne ESCONO fuori con frasi importanti del tipo: "Sei un uomo che vale", oppure "hai tutte le qualità che possono rendere felice una donna" (ecco perché prima ho scritto di essere stato compreso da alcune) ma l'indomani se ne ESCONO fuori di testa (psicopatiche, come hai scritto tu) e magari pure con un uomo le cui qualità morali, caratteriali, intellettive ed estetiche, non sono neanche 1/10 delle tue.
Non a caso, ho concluso la mia recensione, dicendo che tutto questo non è normale.

Ed io, a forza di recidive delusioni e sgomenti a cui non so dare una risposta razionale, nè emotiva, mi sento così stanco nello spirito e nella mente che solo al pensiero di rimettermi a corteggiare qualcuna, dentro o fuori dal web, mi prende un misto tra angoscia e nausea.

Come te, anch'io penso che siamo nati nell'epoca sbagliata, poiché degli uomini come noi, onesti, pazienti, diplomatici, romantici, passionali, acculturati, fino a qualche decennio fa, sarebbero stati corteggiati da una torma di ragazze sognatrici e desiderose di far famiglia.
Ora, invece, c'è uno stuolo di maschi depressi e disperati, ridotti a corteggiare qualche tipa meschina e brutta come il peccato mortale in una chat.

Data: 5 juni 2018 - 21:31

scritto da : Maury

La "fregatura" è quella di esserci ritrovati single a 40 e più anni! A questa età mi pare evidente che conoscersi è difficilissimo perchè ognuno è preso dai suoi problemi e dalla sua vita. Trovare una persona compatibile e creare un "incastro" nelle rispettive dinamiche personalmente mi pare un'impresa titanica. Questo non tanto e non solo per i miei impegni di vita, ma soprattutto per una certa difficoltà nel trovare disponibilità ed apertura nelle donne che incrocio. Sono tutte impegnate a fare altro, totalmente insofferenti e intolleranti. O sei uguale a loro oppure non esisti, non vieni minimamente considerato. Io poi vorrei proprio vedere con quali uomini sarebbero più disponibili perchè lo devo ancora capire...

Data: 6 juni 2018 - 10:23

scritto da : Gabriel

Maury è vero. Io mi ritrovai nuovamente single (non per mia colpa, volontà o responsabilità) all'età di 38 anni, dopo due anni d'intensa e promettente storia d'amore. Da allora in poi, non ho più trovato serenità, pace, gratificazioni, soddisfazioni con nessuna persona, poiché mi imbattevo sempre in ragazze o donne prese a far qualsiasi cosa (niente!) fuorché interessate ai sentimenti, pur se leggendo i loro profili davano l'impressione di non essere così stronze e vuote interiormente. Le donne single di questo maledetto periodo storico, hanno una mentalità che è inconciliabile con la nostra profondità d'animo e voglia di tranquillità, di intimità, di famiglia. E purtroppo ci ritroviamo pure ad avere un'età, la quale è un'ulteriore palla al piede, giacché non potendo più puntare sulle ventenni (tra l'altro, una più diseredata dell'altra!) non ci rimangono che le lunatiche dai 30 anni in su, donne piene di pretese inverosimili, incattivite dalla vita, piene di pregiudizi sugli uomini ed attaccate alla carriera e alla mondanità.
Non c'è avvenire.

Data: 6 juni 2018 - 13:10

scritto da : Gabriel

P.S. Bisogna anche sottolineare un'altra cosa molto importante: le STRONZE non hanno la consapevolezza che quando abbandonano senza giusta causa un loro partner, dopo anni di fidanzamento o convivenza, oltre che a causargli dei traumi che poi si ripercuotono nella vita quotidiana, finanche ad intaccare negativamente la salute psicofisica e il lavoro, lo espongono anche al dramma di ritrovarsi da solo per il resto della propria vita, specialmente se lui ha un'età oltre i 35 o i 40 anni, cioè un'età in cui farebbe molta fatica a trovarsi una compagna di età adeguata, umile di carattere e ancora nubile e senza figli.

Data: 6 juni 2018 - 20:12

scritto da : JB

Comunque, ragazzi, devo ammettere che anche noi diveniamo più esigenti con il passare degli anni. E meno male ... Invecchiando diventa sempre più difficile accettare compromessi. Siamo sempre più attaccati alle nostre abitudini. Poi c'è da dire anche un'altra cosa: i romantici tendono a sottovalutare i problemi pratici e quando si presentano ne vengono travolti. Io ho chiuso dopo il fallimento della mia ultima relazione: c'era una forte attrazione fisica, c'era anche la tenerezza, ma eravamo più diversi di quanto io riuscissi ad accettare. Non è vero che l'amore risolve tutto. Se adoro i gatti e la mia lei non li sopporta, prima o poi questo fatto provocherà delle tensioni. Se lei ama viaggiare e io sono un sedentario, sarà difficle armonizzare due stili di vita così diversi.
Ciò detto, è innegabile che le frequentarici dei siti di dating abbiano delle pretese pazzesche e assolutamente irrealistiche. Il peggio è che non ne sono consapevoli ... Se lo capissero eviterebbero di perdere tempo su Meetic e si ritirerebbero a vita privata.

Data: 7 juni 2018 - 7:22

scritto da : RICCARDO

MI DISPIACE MOLTO DI VEDERE CHE ANCORA CI SONO POVERI POLLASTRI ILLUSI CHE SI ISCRIVONO A MEETIC. ORMAI QUESTO BLOG è DIVENTATO IL MURO DEL PIANTO DEL MASCHIO ITALIANO SCONFITTO ED AVVILITO. ADESSO SEI SPUNTATO ANCHE TU CARO DANIEL CHE IN MODO PATETICO E COMMOVENTE DESCRIVI UN QUADRO CHE DIRLO + NERO DELLA MEZZANOTTE è UN EUFEMISMO.
INUTILE RIPETERE L' INFINITO ELENCO DEI DIFETTI DELLE DONNE ITALIANE DOPO I 30 ANNI ( SQUILIBRATE SVITATE, STRONZE UTERINE ESIGENTI FANATICHE...). è TEMPO PERSO.
PROVERò A RIPETERE I MOTIVI DI QUESTA SITUAZIONE.
1) INNANZI TUTTO MEETIC è SOLO UNA GRANDE BEN ORGANIZZATA TRUFFA. QUINDI QUELLE POCHE DONNE CHE TI CONTATTANO MOSTRANO QUEI DIFETTI SOLO PERCHè SONO DIPENDENTI DI MEETIC E DEVONO IN QUALCHE MODO ILLUDERTI E POI DEVONO SCOMPARIRE. QUESTO PERCHè MEETIC, COME GLI ALTRI SITI NON HA ISCRITTE DONNE SOTTO I 50-55 ANNI DI ETà. VEDIAMO PERCHè
2)SU MEETIC LE DONNE PAGANO L' ABBONAMENTO COME GLI UOMINI. E ALLORA RICORDATEVI QUESTO PRINCIPIO:
NESSUNA DONNA DICO NESSUNA PAGHERà MAI UN CENTESIMO PER CONOSCERE UN UOMO ANCHE SE è SFONDATA DI SOLDI. LO FARà SOLO QUANDO VEDE RIDOTTE LE SUE POSSIBILITà PRATICAMENTE A ZERO E CIOè IN ITALIA A 60 ANNI CIRCA. RIPETO IN ITALIA PERCHè IN ALTRI PAESI LE COSE CAMBIANO DI MOLTO. POI FARò ALCUNI ESEMPI DI ESPERIENZE A ME CAPITATE.
3) PERCHè LE DONNE NON VOGLIONO ASSOLUTAMENTE PAGARE PURE AVENDO POSSIBILITà ECONOMICHE?
SE RIFLETTIAMO A RIGOR DI LOGICA UNA STESSA FEMMINA 40NNE NON BRUTTA E NON BELLA SE NON SI ISCRIVE A NESSUN SITO HA 10 POSSIBILITà SE SI ISCRIVE NE HA 20, 30. QUINDI CONVERREBBE ANCHE A LORO ISCRIVERSI A MEETIC ED AD ALTRI SITI CHE SONO ANCHE LORO DESERTIFICATI.
PERCHè NON LO FANNO? PER 2 MOTIVI
CHI UOMO NON HA CAPITO QUELLO CHE STO PER SCRIVERE NON HA CAPITO UN CAZZO DI DONNE (ITALIANE). RIPETO ITALIANE PERCHè IN ALTRI PAESI LE COSE STANNO IN MANIERA DIVERSA.
PRIMO MOTIVO: ISCRIVERSI AD UN SITO PER UNA DONNA è UNA UMILIAZIONE, UNA VIOLENZA AL PROPRIO EGO INSOPPORTABILE, EQUIVALE ALL' AMMISSIONE DI NON PIACERE PIù A NESSUNO. ECCO PERCHè SI ISCRIVONO SOLO A 55-60 ANNI OPPURE QUANDO HANNO PROBLEMI PERSONALI TIPO 2-3 FIGLI, O ALTRI. ISCRIVERSI AD UN SITO è UNA DIMINUTIO CAPITIS INSOPPORTABILE PER L' ORGOGLIO FEMMINILE. SEMPRE PERCHè LORO PENSANO CHE DA QUANDO ESISTE IL MONDO è L' UOMO CHE PAGA E LE DONNE SI VENDONO AL MIGLIORE OFFERENTE. INFATTI LE DONNE (ITALIANE) SI SENTONO SEMPRE PEZZI DI CARNE IN VENDITA MAI ESSERI UMANI CON UN INTELLIGENZA ED UNA PERSONALITà. ECCO PERCHè HANNO IL CULTO DEL LORO CORPO MAI DEL LORO CERVELLO.
TUTTE LE DONNE SONO CONVINTE CHE GLI UOMINI GUARDINO SOLO L' ASPETTO FISICO, DAL PESCIVENDOLO AL PROFESSORE UNIVERSITARIO. E INVECE NON è COSì IL PESCIVENDOLO CON LA TERZA MEDIA GUARDERà SOLO L' ANATOMIA DI UNA DONNA MA UN PROFESSORE UNIVERSITARIO O UN MEDICO O UN AVVOCATO GUARDERà ANCHE ALTRE COSE VERRà COLPITO ANCHE DA ALTRE COSE IN UNA DONNA. MA PER LE SIGNORE ITALIANE SIAMO TUTTI UGUALI PURTROPPO.
SPESSO MI SONO CHIESTO: PERCHè UNA DONNA MUSICISTA IN UNA ORCHESTRA NON CERCA UN MUSICISTA? PERCHè UNA DONNA RICERCATRICE BIOLOGA NON CERCA UNO CHE SIA UN SUO COLLEGA?
SEMPLICE PERCHè QUESTE 2 TIPO DI DONNE SI DIMENTICANO DI QUELLO CHE SONO NELLA VITA E SI CONSIDERANO ANCHE LORO PEZZI DI CARNE , MAI CERVELLI.
QUINDI è FACILE INCONTRARE UNA DOTTORESSA CHE STA CON UN COMMERCIANTE IGNORANTE E SOLO ATTACCATO AI SOLDI, OPPURE UNA CHE LAVA I CESSI CON UN FILOSOFO OD UN POETA. QUESTO SEMPRE IN ITALIA.
ALLA BASE DI TUTTO CIò C' è SEMPRE IL FATTO CHE
QUALUNQUE STORIA NASCE FRA 2 PERSONE IN ITALIA è DESTINATA A FINIRE SE QUESTE HANNO ALMENO 35-40 ANNI. ESISTE SOLO LA "SCOPATA" MAI UN RAPPORTO SERIO E PROFONDO CHE PUò PORTARE AD UN MATRIMONIO.
4) ALTRO MOTIVO PER CUI LE DONNE NON SI ISCRIVONO AI SITI è UN ALTRO: LE DONNE CREDONO NEL FATO, NEL DESTINO E QUINDI LA RICERCA RAZIONALE COME DOVREBBE ESSERE UN SITO DI INCONTRO PER LORO RAPPRESENTA IL CONTRARIO ESATTO DEI LORO SISTEMI MENTALI.
QUANTE VOLTE AVRETE SENTITO QUESTE FRASI DALLA BOCCA DI FEMMINE VARIE: " INUTILE CERCARE L' UOMO SE è DESTINO PRIMA O POI LO INCONTRI NATURALMENTE" OPPURE " GLI INCONTRI PIù BELLI SONO QUELLI CHE AVVENGONO PER CASO" OPPURE " SE STO SOLA è PERCHè NON è DESTINO ANCORA".
OVVIAMENTE QUESTE AFFERMAZIONI VIOLANO TUTTE LE LEGGI DELLA STATISTICA E DEL CALCOLO DELLE PROBABILITà.
LE DONNE ASPETTANO NON CERCANO.
ECCO PERCHè IN ALTRE EPOCHE CONOSCEVO A NAPOLI RAGAZZI PROFESSIONISTI NEL SIMULARE INCONTRI CASUALI PER STRADA O IN VARI LUOGHI.
ESEMPIO DI FRASE FEMMINILE:" UN GIORNO PER CASO HO RIVISTO UN RAGAZZO CHE AVEVO CONOSCIUTO AD UNA FESTA" QUELLO MAGARI STAVA APPOSTATO DA SETTIMANE ASPETTANDO LEI QUANDO USCIVA DAL LAVORO.
ANCHE IO L' HO FATTO.
RICORDATEVI FANCIULLETTI CHE QUALSIASI INCONTRO O APPROCCIO CON UNA DONNA TANTO PUò AVERE PIù SUCCESSO QUANTO PIù CASUALE SEMBRA. TUTTO QUELLO CHE SEMBRA ARTIFICIALE E VOLUTO VIENE SCRTATO DALLE DONNE PER PRINCIPIO.
SE PRENDETE QUALCUNA CHE STA IN UN PAESE HA POCHE AMICIZIE, CON LE QUALI ESCE IL SABATO E SONO SEMPRE GLI STESSI AMICI, QUANTE POSSIBILITà HA DI CONOSCERE QUALCUNO NUOVO?
POCHISSIME PRATICAMENTE ZERO ANCHE SE VA IN UNA DISCOTECA PERCHè STANDO CON GLI AMICI SUOI NESSUNO SI AVVICINA OVVIAMENTE. PERò LEI ASPETTA ..ASPETTA.. SINO A QUANDO SI GUARDA ALLO SPECCHIO E DICE " MAMMA MIA, MI SONO FATTA VECCHIA"
E ALLORA TERRORIZZATA AVENDO GIà UNA DISCRETA ETà SI ISCRIVE AD UN SITO. QUESTA è L'ITALIA.
SULL' ETà DELLA RICERCA DA PARTE DELLE DONNE ALL' ESTERO RIPRENDERò DOMANI.
BUONA GIORNATA A TUTTI E RICORDATEVI CHE LA VITA è UNA MERDA PROPRIO PERCHè LE SONO UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA VITA.

Data: 7 juni 2018 - 19:12

scritto da : Maury

@RICCARDO, ricordati che su questo "muro del pianto" anche tu sei cliente fisso e mi pare anche che la cosa ti piaccia abbastanza.
Detto questo, della tua riflessione condivido un punto che ormai porto avanti da sempre. In Italia il dating online è sempre stato percepito e vissuto malissimo dall'universo femminile. Per loro quella è l'ultima spiaggia, l'ammissione di un fallimento. Proprio come sostieni tu e come abbiamo sempre detto qui, le donne che trovi su Meetic sono tutte quelle della serie "problematiche". Che poi siano problemi economici, sociali, fisici o caratteriali, resta il fatto che queste tipe senza l'ausilio del web non troverebbero un cane che se le piglia. Chi le conosce, le evita. Figuriamoci quindi quale ulteriore tipo di scarto, rifiuto speciale e tossico possa essere una che paga un abbonamento per potersi trovare o farsi trovare da qualcuno. Negli ultimi anni sono tornato su Meetic solo con le offerte dei 3 giorni gratis e solo per cazzeggiare. Ora anche questa offerta è stata "astutamente" sospesa e quindi non ci trono proprio. Da ultimo non posso che constare come tutto questo sistema di siti e APP per single non ha fatto altro che allontanare le persone, esaltare voyeurismo, esibizionismo, megalomania e la spasmodica ricerca di incontri che non portano da nessuna parte ...tanto alla fine è solo roba da una botta e via (per chi ha lo stomaco forte).

Data: 7 juni 2018 - 19:39

scritto da : Gabriel

Riccardo, ciò che ho descritto, sarà anche un quadro più nero della notte, ma è la realtà quotidiana.
Mi pare che neanche tu viva un "rinascimento" dei sentimenti e delle relazioni, tant'è vero che da buon pittore quale sei anche tu, dipingi un quadro sociale italiano simile ad un paesaggio crepuscolare di Fredrik Caspar.

Data: 9 juni 2018 - 4:26

scritto da : RICCARDO

PER FARVI CAPIRE, SPERANDO CHE LEGGIATE, VI RACCONTERò, ALCUNI EPISODI CAPITATI A ME DI DONNE STRANIERE. ALMENO SE HO TEMPO ANCHE 2.
QUESTO SOLO PER FARVI CAPIRE IN QUALE IMMONDIZIA VIVIAMO.
ANNO 2002 AVEVO 47 ANNI. MI CHIAMA UN UCRAINA DI 29 ANNI A ROMA E IO ABITAVO ANCORA A CASERTA.
L' HO INCONTRATA, FACENDO 500 KM ANDATA E RITORNO. ERA BIONDA BELLINA MAGRA E MOLTO TIMIDA E PARLAVA UN ITALIANO STENTATO MA COMPRENSIBILE. IL PRIMO INCONTRO A ROMA MI RACCONTA CHE LEI ERA RIMASTA SOLA PUR VIVENDO IN UNA GRANDE CITTà UCRAINA ( CHE NON ERA KIEV) E, ANCHE SE NON LO DISSE APERTAMENTE, MI RACCONTò CHE LEI ERA VENUTA IN ITALIA PROPRIO PER TROVARSI UN FIDANZATO.
MI DISSE TESTUALI PAROLE: IO ANDAVO SEMPRE IN DISCOTECA NELLA MIA CITTà MA COL PASSARE DEL TEMPO ERO RIMASTA NELL' ULTIMO ANNO LA "PIù VECCHIA" IN DISCOTECA E QUINDI NON TROVAVA + NESSUN RAGAZZO CHE LA VOLEVA.
QUANDO SENTII QUESTO MI SEMBRAVA DI PARLARE CON UN E.T.I., UN' EXTRATERRESTRE PROVENIENTE DA UN MONDO MOLTO LONTANO DAL NOSTRO.
CAPITE? NEL 2002 IN UNA GRANDE CITTà UCRAINA UNA BELLA ,ANCHE SE TIMIDA, RAGAZZA UCRAINA DI 29 ANNI IN DSISCOTECA ERA LA + VECCHIA E CERCAVA UN MARITO SENZA TROVARLO.
FACENDO UN PARAGONE CON LA NOSTRA MERDA, A ROMA LA + VECCHIA IN DISCOTECA PUò AVERE ANCHE 65-70 ANNI MA NON CERCA MARITO VUOLE SOLO BALLARE DIVERTIRSI E AL MASSIMO QUALCHE AVVENTURA. OLTRE A TUTTO ERA COLTA. FRA NOI è NATO UN BEL DIALOGO, SI PARLAVA DI TUTTO E NON SENTIVO ASSOLUTAMENTE LA DIFFERENZA DI ETà. CI SIAMO RIVISTI ALTRE 2 VOLTE, SONO STATO ALLA MESSA ORTODOSSA CON LEI MA NON ME LA SONO SENTITA ALLA FINE DI CONTINUARE PROPRIO PERCHè MI SAREI DOVUTO SPOSARE SUBITO E IO DA STRONZO ITALIANO NON AVEVO IL CORAGGIO. LE CHIESI ANCHE SE NON C' ERANO RAGAZZI UCRAINI IN DISCOTECA DELLA SUA ETà E LEI MI DISSE CHE NON LA VOLEVANO PERCHE LA CONSIDERAVANO VECCHIA, VOLEVANO LE RAGAZZE DI 18 20 ANNI.
MI CHIEDO: ADESSO NEL 2018 QUALE SARà LA + VECCHIA IN QUELLA DISCOTECA? AVRà 32-34 ANNI FORSE.
PENSATE PURE CHE QUESTA NON SOLO ERA MOLTO CARINA NON AVEVA UN ALTRO MATRIMONIO ALLE SPALLE E VIVEVA IN UNA GRANDE CITTà.
IMMAGINATE ANCHE ADESSO COME VIVE SU QUEL PIANETA ED è CONSIDERATA UNA DONNA DI 35-40 ANNI CON 2 FIGLI NON CARINA MAGARI IN UN PAESE DI 10000 ABITANTI.
FATE UN PARAGONE CON UNA RAGAZZA DI 29 ANNI IN UNA DISCOTECA A ROMA O MILANO. QUI SE VI VA BENE LA TROVATE SOLO ALCOLIZZATA ALTRIMENTI è IMPASTICCATA E PIENA DI COCAINA.
QUEL LONTANO PIANETA DAL QUALE PROVENIVA QUELLA RAGAZZA NON SI TROVA AD ANNI-LUCE DA NOI, SI CHIAMA UCRAINA E CI SI ARRIVA CON 4 ORE DI AEREO OPPURE CON I PULMANN (PRIVATI) IN 48 ORE DA ROMA (REBIBBIA) E ANCHE DA MILANO.
PER NOI POVERI ITALIANI UNA RAGAZZA TIMIDA E SERIA DI 29 ANNI CHE CERCA MARITO APPARTIENE AD UNA SPECIE ORMAI ESTINTA DA DECENNI, INVECE LI ESISTE ANCORA.
IO ALLORA ERO APPENA SEPARATO NON ME LA SENTIVO DI RISPOSARMI SUBITO E NON CAPIVO, NON RIUSCIVO A CAPIRE QUELL' ABISSO FRA LA NOSTRA REALTà ( MERDA) E IL RESTO DEL MONDO.
POI ALTRI EPISODI MI HANNO DATO CONFERMA DI TUTTO CIò
AL PROSSIMO COMMENTO VE LI RACCONTO

Data: 9 juni 2018 - 11:55

scritto da : Maury

@RICCARDO , ti vorrei far notare che stai parlando del 2002, siamo nel 2018.... Tu vivi illudendoti che il 16 anni non sia cambiato nulla. Io per motivi di lavoro sono andato e tornano nel paesi del Baltico varie volte nel corso degli anni. La prima volta nel 2003 e l'ultima volta nel 2014. Solo nel giro 10 anni è cambiato tutto! Premetto, in questi paesi, ai tempi del comunismo e fino ai primi anni del 2000 si viveva una vita dura e misera. Ovviamente era pieno di italiani che andavano li per due motivi : scoparsi qualche bella ragazza a basso costo o trovare moglie. Il primo dei motivi decisamente più gettonato del secondo. Già a Riga nel 2003 e quando ancora la situazione era triste ma comunque in fase di cambiamento, mi trovai intorno terra bruciata perchè gli italiani erano considerati dei puttanieri (e ancora sono considerati tali e non a torto). Le uniche donne con cui ho dialogato erano "intrattenitrici" nei locali, escort e semplici "curiose" di fare 4 chiacchiere e CIAO. Si certo, conoscere qualcuna li era meno complicato ma i risultati quasi inesistenti. Nel 2014 ho invece trovato una situazione radicalmente diversa. Parliamo ormai di paesi pienamente di livello europeo dove a nessuna interessa trovarsi il pollo italiano da spennare. Anche perchè da quelle parti girano russi ed arabi che i soldi li hanno realmente. Forse in qualche sperduto paesello della Russia sui monti Urali trovi qualcuna ancora interessata a trovare una "sistemazione" ma bisogna sempre vedere di chi si tratta. Quello che non capisco è : se sei così convinto di quello che dici non hai bisogno di continuare a ripeterlo qui. Abbiamo capito come la pensi. Quello che non abbiamo capito è perchè non sei felicemente sposato con una donna dell'est e continui a blaterare di storie datate 20 anni fa e che non c'entrano un cazzo con Meetic! Fatti un blog su cui raccontare le tue storie qui sei off-topic. Le tue idee le hai espresse abbondantemente . Grazie!

Data: 9 juni 2018 - 18:53

scritto da : RICCARDO

PARLI PROPRIO DA PERFETTO ITALIANO. PER TE COME PER TUTTE LE DONNE ITALIANE D'ALTRA PARTE ,ESISTE LA "SCOPATA" E SOLO QUESTA COME FONDAMENTO DELLA SOCIETà.
DICI CHE NEL 2014 RUSSI E ARABI ANDAVANO (E FORSE VANNO A RIGA) A COMPRARSI LE RAGAZZE. E CI CREDO. MA CHI SI COMPRANO? LE GIOVANI BELLE AFFASCINANTI RAGAZZE MAX 25 ANNI ALTE BIONDE SENZA FIGLI. E DOVE LE TROVANO? OVVIAMENTE NEI LOCALI NOTTURNI CIOè NYGHT. E GRAZIE! PER QUELLO ESISTONO I LOCALI NOTTURNI. IN QUESTI BORDELLI AVVIENE IL COMMERCIO DELLA CARNE. C' è CI COMPRA A PREZZO DI MERCATO, MENTRE LA MERCE MIGLIORE VA ALL' ASTA E OVVIAMENTE LA COMPRANO I PIù RICCHI. E TU COSA VOLEVI O VORRESTI? ANCHE TU LA BELLA NORDICA GIOVANE SLANCIATA E SENZA FIGLI? MA QUANTI ANNI HAI? SEI COME BRAD PITT O SIMILARI? SE SEI COME QUESTI ALLORA NON HAI BISOGNO DI SOLDI ALTRIMENTI DEVI PAGARE PER AVERE LA MITICA BELLA NORDICA.
FORSE NON HAI ANCORA CAPITO NIENTE DI FEMMINE MA NON SEI L' UNICO. NON C' è BISOGNO DI ARRIVARE AL 2014. ANCHE NEL 1800 E IN QUALUNQUE PAESE DEL MONDO LA BELLA RAGAZZA HA SCELTO E SCEGLIE LEI. E SCEGLIE O PER AMORE (E DEVI ESSERE PRINCIPE AZZURRO) O PER DENARO O PER POTERE.
NEL 1800 LA DONNA BELLA SCEGLIEVA IL RICCO O IL POTENTE CIOè IL CONTE BARONE... OPPURE IL PEZZO GROSSO DELL' ESERCITO, O IL MINISTRO IN GENERE CHI AVEVA IL COMANDO PERCHè LEI DIVENTAVA LA MOGLIE DEL PEZZO GROSSO.
MA SECONDO TE OGGI A RIGA UN' INSEGNANTE O UN OPERAIA DI 40-45 ANNI DIVORZIATA CON 1 O 2 FIGLI NON BELLA BASSINA MA COLTA VIENE COMPRATA DAGLI ARABI? STA NEI LOCALI NOTTURNI A FARE L' ACCOMPAGNATRICE? NON CREDO PROPRIO. PERò CERCA UNA PERSONA CHE GLI VADA BENE CHE GLI PIACE SOTTO OGNI PROFILO. QUI è LA DIFFERENZA CON L' ITALIA E ROMA SPECIALMENTE. A ROMA UN INSEGNANTE CON 2 FIGLI DI 50 ANNI LA TROVI IN DISCOTECA A FARE LA TROIA FINO ALLE 2 DI NOTTE E CERCA SOLO AVVENTURE CON GIOVANOTTI, LA PAROLA FAMIGLIA PER LEI è SOLO UN TRISTE RICORDO. CONTINUO DOMANI


Data: 9 juni 2018 - 20:07

scritto da : RICCARDO

QUAL' è LA DIFFERENZA FRA RIGA E ROMA? OPPURE FRA UNA CITTà UCRAINA E ROMA? OPPURE FRA FRA MINSK E ROMA? OPPURE FRA VARNA (BULGARIA) E ROMA? è PROPRIO QUESTA. CHE IN QUESTE CITTà CI SONO I NYGHT DOVE SI PAGANO LE BELLE RAGAZZE PER COMPAGNIA E PER SESSO E CI VANNO QUELLI CHE VOGLIONO SOLO SCOPARE SCOPARE.... MA FUORI C' è UN ALTRO MONDO DOVE ESISTONO TANTI TIPI DI DONNA COMPRESA QUELLA UN PO FORMOSA MA COLTA CHE VUOLE FARSI O RIFARSI UNA FAMIGLIA MENTRE A ROMA SONO TUTTE ZOCCOLE. A 60 ANNI STANNO ANCORA A CACCIA DI AVVENTURE MALATE NEL CERVELLO.
QUESTA è MAFIA CAPITALE : DOVUNQUE C' è CULTURA VEDI QUASI ESCLUSIVAMENTE UOMINI, PER TROVARE LE DONNE IN ABBONDANZA SOLO IN DISCOTECA E DI TUTTE LE ETà MA + DOPO I 30 CHE PRIMA E QUESTO è LO SCHIFO. TUTTE CON LE COSCE E TETTE DA FUORI A MOSTRARE GLI UNICI VALORI CHE POSSIEDONO.
IN ITALIA EMANCIPAZIONE SIGNIFICA ESSERE ZOCCOLA A VITA E NON SPOSARSI. LA SVEZIA PAESE DOVE LE DONNE HANNO IL MASSIMO DELL' EMANCIPAZIONE E DEI DIRITTI è ANCHE IL PAESE EUROPEO DOVE SI FANNO + FIGLI E DOVE LA FAMIGLIA HA UN VALORE. A ME E A QUELLI DELLA MIA GENERAZIONE HANNO SPIEGATO IL CONTRARIO CHE LE SVEDESI ERANO LE DONNE DI FACILI AVVENTURE, LA SVEZIA UN PAESE SENZA PRINCIPI MORALI E INVECE LA REALTà HA DETTO IL CONTRARIO ESATTO. ALL PROSSIMA

Data: 10 juni 2018 - 14:45

scritto da : Maury

Ah Riccà, ma ancora nun l'hai capito che di ste minchinate che racconti non frega una emerita fava a nessuno ?
Ti ho visto comparire su tutti i siti di recensioni dove scrivi SEMPRE la stessa solfa! Hai scritto le stesse ciarle nel commenti a Lovepedia , idem su di un altro sito dove si commentava su Meetic. BASTA! In diverse persone qui ti abbiamo fatto notare la non attinenza delle tue argomentazioni rispetto alla recensioni su Meetic. Sempre in diverse persone ti abbiamo fatto notare che ti ripeti. E' evidente che di essere fastidioso, ripetitivo e persecutorio non ti frega un cazzo. Dal momento che te ne freghi dell'educazione eccoti servito : mi sembri un pazzo disperato, un lupo che ulula alla luna, uno che nella sua vita non aveva un tubo da fare. Ti sei dato un scopo venendo a raccontare online banalità e falsità varie. Qui però, rispetto ad altri siti, abbiamo fatto l'errore di darti considerazione e risponderti. Quindi ecco che ti sei parcheggiato su questo sito ad infastidire chiunque, ammorbando il prossimo con gli stessi concetti ripetuti fino al vomito. Non penso di avere nulla da imparare da un fallito con velleità da maestro di vita. Continui a scrivere fesserie e ripeterle ad oltranza. Dove sono esattamente i tuoi grandi successi di vita? Perchè stai ancora qui e non sei partito per l'Ucraina , la Romania & company ? La risposta è semplice...direi ovvia. Sei solo un disperato che viene qui a sfogarsi. Detto questo, da oggi in avanti mi limiterò ad ignorarti come fanno tutti. Alla prossima, anche se onestamente spero sia un A MAI PIU' Mr Cafone!

Data: 10 juni 2018 - 14:53

scritto da : Il Cardinal Gabriel

Tutto il mondo è oramai paese, poiché ogni cosa è mutata nell'ultimo decennio e più.
Quello che ancora poteva ritenersi valido fino a 18-20 anni fa, ora è passato, finito, morto.

Per esempio, agli inizi del 2011, quando mi misi per la prima volta ad utilizzare le chat come strumento per conoscere le ragazze, compresi quasi immediatamente, che quel nuovo mondo a cui ero approdato, iniziava già a dare segni di stanchezza ed inutilità. Per meglio dire, qua e là, qualche rimasuglio interessante lo si poteva ancora conoscere, tant'é vero che mi imbattei in una ragazza, la quale, più in seguito, sarebbe diventata la mia fidanzata per due anni. Tuttavia, due anni più tardi, quando la storia finì, ed io mi rimisi a cercar una nuova partner nelle varie chat, vidi che neanche più i rimasugli erano rimasti. Le chat si erano DESERTIFICATE, fatta eccezione per quelle rincoglionite onnipresenti che avevo potuto osservare già due anni prima, o per qualche neo iscritta, priva di foto e di alcuna descrizione di se, presumibilmente profilo fake, o soggetto privo di reali intenzioni a conoscere qualcuno.

Nello spazio temporale di soli due anni, le chat, tutte, erano passate da uno stato di letargia, ad uno di morte clinica.

Ora è innegabile, che questa circostanza non abbia avuto anche una certa risonanza nella società, giacché le chat sono (anzi, erano!) costituite da persone.
Per esempio, una volta si sentiva dire che, se si voleva conoscere una brava ragazza con dei valori morali e desiderosa di far famiglia, si sarebbe dovuto cercarla nelle regioni del sud Italia.
Anche questo luogo comune, poteva trovare ragione di essere fino ad una ventina di anni fa o più, ma con la globalizzazione, l'avvento dei social network, le app nei cellulari, ed una cultura massmediatica, volta a creare generazioni di giovani donne votate all'edonismo e alla vanità, tutto ha perduto riscontro nella realtà.

Personalmente, credo che non esistano più ambienti, nazionalità od età particolari da cui sperare di poter attingere ancora qualcosa di buono, rispetto ad altre situazioni.

Che sia Trieste o Catania, Roma o Vilnius, Kiev o Parigi, ciò che potresti trovare, non sarebbe nient'altro che solitudine, il disorientamento di guardarsi attorno e poi decidere se rifugiarsi in qualche locale notturno dove pagare una puttana, oppure tornarsene in albergo e liberare la fantasia con l'autoerotismo.

Questa non è più l'epoca dei santi e degli eroi, nè dei poeti romantici, o delle nobil fanciulle caste e sognanti di trovare ragazzi carini e sinceri. Siamo nell'epoca in cui ognuno deve far i conti con se stesso, tra quello che avrebbe desiderato fare e avere e quello che invece offre la società odierna: UNA BASTONATA QUOTIDIANA.

Commenti su questa recensione

  • il tuo indirizzo e-mail non è visibile per altri visitatori

Mandami una e-mail quando si risponde a questa recensione