Meetic Recensione - DOVE SONO I GIORNALISTI?

Meetic - DOVE SONO I GIORNALISTI?

3

Recensione:
Cari lettori di questo forum ed utenti dei vari siti e chat finalizzate ad amicizie/incontri/amori, oramai è riduttivo e fuori luogo, limitarsi a descrivere ripetutamente il quadro desolante e squallido di Meetic, giacché la medesima situazione è presente DA ANNI, in qualsiasi altra chat, a pagamento e non, tipo Nirvam, Lovepedia, Badoo, Lovoo, Cantico dei Cantici ecc...
Vi è una DRAMMATICA ed INQUIETANTE penuria di ragazze nubili, senza figli e realmente interessate ad una storia d'amore, in qualunque ambiente virtuale.

Anche in alcuni siti di annunci, come per esempio Vivastreet, dove vi sono rubriche finalizzate ad incontri etero, la quasi totalità degli annunci è costituita da uomini di ogni età alla ricerca di una compagna.
Ma le donne dove stanno?
Che fine hanno fatto?

A fronte di decine di migliaia di persone celibi e single, di sesso maschile, (di età indicativa tra i 30 e i 50 anni), le quali in ogni chat sono disperatamente e perennemente alla ricerca di compagnia, amicizia, amore o matrimonio, si riscontrano solamente poche centinaia, se non addirittura poche decine di giovani donne iscritte, (in tutta Italia), per giunta già con matrimoni alle spalle e/o con figli.
Le rare che sono nubili e senza figli, presentano caratteri intrattabili ed aggressivi, oppure evidenti squilibri psichici, o forme depressive dovute a traumi vari.
In parole povere, non si realizza NULLA!
Zero contatti telefonici, ed assenza totale di incontri.

L'aspetto più significativo e paradossale di questo grave disagio sociale è rappresentato dal fatto che mai, come in questi ultimi anni, sia più l'uomo a volersi impegnare nella ricerca di una storia d'amore, che la donna.
Anzi, la donna appare assolutamente disinteressata a tutto ciò che concerne l'ambito emotivo coi suoi molteplici risvolti e sviluppi, attratta più dalla carriera professionale, o dalla mondanità e nella continua ricerca di un elisir di eterna giovinezza e vanità. Ovviamente, queste due diramazioni, antitesi di una maturità emotiva, si traducono poi in comportamenti SOCIOPATICI, ANAFFETTIVI, INDIVIDUALISTICI ed ESIBIZIONISTICI, che ognuno di noi può, o ha potuto riscontrare nell'universitalità dei siti come Meetic, Badoo e affini, dove è sostanzialmente IMPOSSIBILE instaurare un dialogo umile, onesto, coerente e proficuo con qualsiasi iscritta d'ogni età, nazionalità e condizione personale, poiché mancano loro per prime di codeste caratteristiche, oltre al fatto, come già spiegato, che la cosa diventa ancor più impensabile, se consideriamo l'ESIGUO numero di giovani donne presenti.

Il panorama extra chat non presenta certo alternative migliori, giacché vi è penuria di ambienti "sani" o situazioni che possano favorire la socializzazione e l'instaurazione di amicizie e legami sentimentali.
Bar, pub, discoteche, cinema, centri commerciali o corsi di ballo, risultano oramai superati o fuori luogo, regni dove la solitudine, la malinconia, il frastuono o la perversione detta legge.
C'è da dire che quando una società, come la nostra degli ultimi dieci anni o più, è dominata da forme di EGOISMO, VANITÀ, PERVERSIONE e DISONESTÀ, ogni ambiente del vivere umano ne risulta contaminato, quindi non c'è da stupirsi di tanta solitudine, assenza di dialoghi costruttivi e ignoranza emotiva, crisi matrimoniali e bassa natalità.

Quello che invece fa assolutamente stupire è che l'uomo, inteso come individuo di sesso maschile, di stato civile celibe e libero sentimentalmente, stia vivendo una solitudine ed un annichilimento emotivo, psicologico e spirituale, senza precedenti nella storia di questo paese e dell'intero mondo occidentale, in contrapposizione ad una manifesta ed assoluta INDIFFERENZA alla vita sentimentale/amorosa, da parte della donna nubile e libera sentimentalmente; aspetto, questo, incontrovertibilmente ANORMALE, giacché la donna, per sua natura materna, dovrebbe presentare maggiore sensibilità rispetto all'uomo!

Mi chiedo anche, come mai questo grave fenomeno ben visibile e riscontrabile da chiunque, (nelle chat e fuori di esse), TESTIMONIATO da una moltitudine di soggetti maschili, (in questo forum, come altrove), che oltrettutto abbraccia una molteplicità di tematiche, dalla psicologia all'antropologia, non abbia ancora trovato il giusto e meritato risalto MEDIATICO nei telegiornali o in certi dibattiti televisivi di attualità, dato che qui è in ballo il futuro e il destino di milioni di persone, tra quelle che rimangono da sole, (non per scelta e coi drammi psicologici che ne conseguono), e quelle che mai verranno al mondo da queste persone sole e irrealizzate sentimentalmente.

Benito NON raccomanda Meetic NON raccomanda agli amici/ai conoscenti

3 Commenti

Data: 6 januari 2018 - 17:27

scritto da : sasa

Complimenti,un'analisi impeccabile che si iscrive nella già ampia letteratura sull'argomento che ahimè,è relegata a questo sito e poco altro sul web.

Data: 6 januari 2018 - 20:33

scritto da : Orangejuice

@Benito : a tale situazione non verrà MAI dato risalto, anzi verrà minimizzata per non dire occultata nell'indifferenza.
I tempi sono orrendi per il maschio italiano : ormai tutto ciò che concerne le attività, i contesti, il lifestyle femminile è sacro e intoccabile. Il maschio è da condannare in quanto tale, esso rappresenta un pericolo per il potere della donna. Ogni maschio è un misogino quindi un potenziale "femminicida/stupratore" secondo la vulgata neofemminista propagandata incessantemente ad arte ogniqualvolta si compie un omicidio/stupro che coinvolge una pulzella. Figuriamoci dopo il caso di Harvey Weinstein.. C'è da aggiungere che mai nessuno parla, in modo clinico, delle violenze psicologiche perpetrate da questi demoni con la sottana in caso di divorzio ($$$) o attriti coniugali. Violenze fatte a spese non solo di coniugi e figli (maschi) ma anche persone indifese come anziani, disabili o bambini, lasciando perdere il fenomeno delle "bulle"..

Badoo (la fogna assoluta), Meetic e tutte le chat sono lo specchio di questa deriva patologica psichiatrica e raccolgono donne malate e fallite, tanto nelle relazioni quanto negli affetti, lo abbiamo detto e ripetuto fino alla noia ormai. Peccato che la cosa rimanga confinata qui o in qualche sperduto forum...
Conviene emigrare per chi può

OJ

Data: 7 januari 2018 - 21:37

scritto da : Maury

ciao, nel tuo post hai citato Vivastreet che conosco molto bene. Basta fare un salto sul sito per rendersi conto della situazione disarmante. Prima di tutto e come ben dici, il numero degli uomini che pubblicano annunci è in costante salita. Dal lato invece degli annunci pubblicati da donne è un deserto dei tartari. Noto inoltre una sostanziale differenza nelle fasce di età perchè le donne su Vivastreet hanno mediamente 60-70 anni, gli uomini invece spaziano dai 30 ai 60 anni...Sembra in effetti che gli unici a voler ancora provare di realizzare qualcosa di bello siamo noi. Stessa minestra su Meetic dove si legge solo di divertimento, viaggi, palestre, aperitivi . Ormai le relazioni "normali" sono diventate impossibili a quanto pare...

Commenti su questa recensione

  • il tuo indirizzo e-mail non è visibile per altri visitatori

Mandami una e-mail quando si risponde a questa recensione