Aggiornamenti

Come sapete ho rinnovato un paio di mesi fa l'abbonamento.
Stupidamente devo dire, perché non ci accedo quasi più.
Il motivo è presto spiegato:
in effetti ci sono sempre le stesse donne, e quando sono nuove si tratta sempre di persone o con figli oppure over 40 fallite.
Quando sono con figli è perché hanno figli, quando sono senza figli... beh una donna over 40 senza figli, escluso che non ne abbia voluti o che non ne possa avere, è evidente che ha qualche problema, di solito mentale.
Di conseguenza sto frequentando altri siti, che alla fine, pur essendo gratis, offrono un po' meno scelta ma con possibilità simili.

Ultimamente ho conosciuto però un paio di donne, ambedue con figli appresso (ma a dire il vero molto libere), con cui sono uscito più di una volta.
Beh... sapete che vi dico?
Che a una interesso, ma lei non è che mi ispiri molto, psicologicamente parlando, l'altra mi ispira di più ma se la tira.
E perché se la tira?
Perché è iscritta da non molto e sta cominciando solo ora a prendere cantonate, in pratica crede che essendo donna può pretendere quello che vuole, ma a detta sua ha incontrato molti fake, tra cui uomini (che le piacevano) che poi si sono rivelati convivere con pseudo ex (solita barzelletta di finti separati in casa) e cercatori di scopate senza impegno.
In sostanza questa mi ha chiesto lei di uscire l'ultima volta, sintomo che nonostante tutto ha abbassato la cresta.
Quello che però ormai ho imparato, è che non mi interesso più a loro come prima, sto applicando senza troppe difficoltà, quello che si chiama PNC, ovvero principio di nessun contatto.
Non chiedo loro di uscire e appaio svogliato (e lo sono sul serio, svogliato e scoglionato)
Questo non perché lo faccia di proposito, ma perché mi sono essenzialmente scassato i coglioni di sminuirmi e avvilirmi con donne di mezza età in preda a manie di grandezza, queste qui solo perché vengono contattate di sovente credono di essere delle strafighe e alzano la posta.
Il bello è lasciarle fare, che si scornino, io ci esco con parsimonia per far loro capire che devono calare trinchetto come si usa dire, volare basso.
Ormai a Meetic la prossima volta non rinnoverò più, Meetic almeno a pagamento, è finito.
Non pago più per fare da zerbino a donne appena passabili che credono di essere chissà chi solo perché vengono continuamente contattate da uomini che le lusingano di continuo.
Non voglio più prestarmi a questo gioco, solo se gratuito, altrimenti nisba.
La cosa comunque soddisfacente è che qualcuna si stia rendendo conto che non può più fare la giovincella solo perché si trova su internet e su un sito di incontri.
Devono abbassare la cresta, la supponenza e la superbia hanno finito di fare il loro corso.
Le trovate lì dopo mesi, non trovano nessuno, e per fortuna spesso trovano dei puttanieri che le vogliono solo chiavare.
Peggio per loro, ben gli sta.

La cosa che lascia comunque stupefatti, è il fatto che ci mettano spesso così tanto a capirlo, oppure che proprio non lo vogliono capire.
Stanno lì anni, hanno qualche storiella scopereccia, sono super pretenziose, e poi lo pigliano in culo.
Le due che sto frequentando ora qualche cosa hanno capito, addirittura, tenetevi forte, offrono loro o dividono in due... incredibile, e chiedono loro di uscire... pazzesco, è un segnale forse che qualcosa, ma solo qualcosa, sta cambiando.
Chissà mai.

Pros
Donne che se la menano senza poterselo permettere

Cons
Donne che se la menano senza poterselo permettere

Visita Meetic Recensioni sulla Meetic

Risposte


Caro Gustavo, il fatto che emerge da quello che scrivi e che anche tu, come tutti noi, ti sei dovuto adattare a quello che passa il convento. Ovvero: donne che hanno sicuramente un'età superiore rispetto alle tue aspettative, donne con figli. Anche queste ultime erano inizialmente fuori obiettivo per te, almeno così ho intuito. Già questo ti fa capire il perchè della tua svogliatezza. In fin dei conti sono persone che non ti interessano, se non per qualche sporadica uscita o poco più. Un po come me, penso che non ti vada di incasinarti la vita in una relazione con la ex moglie di qualcuno con tanto di prole al seguito (figli/e che, nella migliore delle ipotesi di tratterebbero di merda perchè sei " l'amico " della mamma) . Sono in questi giorni su Meetic con la consueta offerta del 3 giorni gratis. Sinceramente? Trovo che Meetic sia diventato un luogo sconfortante dove la miseria umana la fa da padrone. Vedo foto di donne mature che giocano a fare le panterone...fanno ridere quelle che pubblicano foto delle loro serate "brave" in qualche luogo molto figo con loro vestite e truccare da ventenni...peccato che di anni ne abbiano 50 e che questo modo di porsi allontani di corsa chiunque abbia un minimo di intenzioni serie. Ci sono poi le solite quarantenni iperattive, modaiole, sempre il viaggio, sempre impegnatissime...e ancora si chiedono come mai non leghino con nessuno...già, chissa' come mai !? :))
A queste si unisce il codazzo di bruttine, grasse e cerebrolese in cerca del principe azzurro. E anche qui siamo nettamente sbilanciati sui 40 anni. Nella fascia 30-35 c'è il deserto dei tartari e qualche rara ragazza più giovane che però sta messa peggio delle quarantenni oppure è carina ma totalmente oca. Sul mio profilo c'è una processione di donne e fake vari continua però , quando leggono che non cerco donne con figli, proseguono mestamente nella loro ricerca. Tra un anno, se dovessi tornare, ci troverei sempre le stesse donne. Hai ragione, è un sito morto e sepolto. Ci aggiungo, DA ANNI ormai

Dimenticato, un altro dettaglio che sto notando è che al 90% queste simpaticone hanno schede totalmente in bianco. Oppure schede di due righe dove spesso e volentieri ricorrono a poetiche e patetiche citazioni. Veramente, nemmeno lo sforzo minimo sindacale per scrivere due parole su se stesse. Il massimo dello sforzo è "sono solare e tutta da scoprire"...si, da scoprire come la tavolette del water!

Dopo alcuni mesi di assenza, torno su questo forum per dispensare un po' di acido gratuitamente e sinceramente.

Allora, caro Gustavo, comincio con te. Hai scritto che qualcosa sta cambiando.
Io credo che se c'è qualcosa che sta cambiando, sia sostanzialmente il tuo adeguarti a raccogliere ciò che fino a ieri non ti saresti mai sognato neanche di sniffare.
Che cos'è la tua?
Paura della solitudine?
Bisogno di sfogare gli ormoni?
Disperazione?
In realtà, nelle chat, non è cambiato un cazzo.
Sei soltanto tu che ti stai attaccando alla prima qualsiasi over 40 con tanto di matrimonio andato a monte e pargoli appresso.
Se veramente qualcosa stesse cambiando, allora la tua recensione sarebbe stata decisamente differente, ovvero avresti scritto di aver conosciuto una persona di stato civile, età e condizioni mentali/caratteriali diverse e senza figli.
Nulla sta realmente cambiando su Meetic, né sulle altre chat, ma è il tuo adeguarti alla minestra del convento, che ti fa sembrare di essere al ristorante.

Su qualsiasi chat abbondano solamente donne avanti con l'età, (dai 40 in su), nella stragrande maggioranza dei casi già separate o divorziate e con più figli al seguito.
Quelle di fascia d'età compresa tra i 28 e i 36 anni, quindi un'età adatta per uomini quarantenni, sono veramente pochissime, per giunta, nella maggioranza dei casi, pure loro con un passato matrimoniale alle spalle, più relativi figli ed ex mariti che ancora girano per le loro abitazioni o appartamenti. Le restanti, cioè la minoranza rappresentata da quelle nubili e senza figli, sono totalmente disinteressate alla vita, ai sentimenti, ad intraprendere qualsiasi relazione significativa, perfino ad incontrarti una sola volta, o a rispondere semplicemente ed educatamente ad un messaggio che ricevono. Sono delle morte, emotivamente e psichicamente parlando. Gente completamente apatica, svogliata, scialba, non interessante e non interessata.
Altro che qualcosa sta cambiando!

Soliti profili femminili che si vedevano anche due o tre anni fa e presenti contemporaneamente in più chat.
Personalmente ho provato Meetic un paio di volte, negli ultimi mesi, sfruttando i famigerati tre giorni di abbonamento gratuito: tante visite ricevute, (spesso da profili privi di foto, oppure da donne ben oltre l'età che avrei desiderato), quasi zero sbandate ricevute, (a quanto pare le signore devono essere alla ricerca dei visetti d'angelo o degli uomini plastificati da copertina di rivista), poche quelle che mi hanno inserito fra i preferiti, (e che poi scopri che sono l'opposto di quello che stai cercando), nessun messaggio spontaneo ricevuto, (devono avere le dita delle mani ingessate!), e nessuna risposta a quelli da me inviati, (perché loro hanno sempre i telefoni in mano e quindi non hanno tempo per prestare attenzione alla galanteria altrui!).

Già avevo una bruta serata di mio, ma la frase terminale della tua recensione, mi ha inacidito ulteriormente, caro Gustavo.
C'è una sostanziale differenza, tra il dire qualcosa sta cambiando e, il mi sto adeguando.
Per carità, se poi a te va bene uscire svogliatamente con quelle che fino l'altro giorno rifiutavi, per me non ci sono problemi, poiché la vita è la tua, ma per piacere non confondere le cose.
Dalle mie esperienze e da quello che leggo e sento dire in giro, (compreso qui), le chat hanno cessato la loro utilità sociale. E le donne si rendono sempre più inavvicinabili ed incontentabili, quindi insopportabili.
Un saluto

Caro Gustavo, non entro nella polemica con chi mi ha preceduto, ma credo che abbiate entrambi una parte di ragione.
Acido coglie nel segno quando ti invita a non farti illusioni sull'evoluzione delle utenti di Meetic: tu, però, hai ragione sotto un altro aspetto ... E' vero che siamo stati noi uomini a alimentare il loro ego smisurato e che tutto potrebbe cambiare se ci comportassimo in modo diverso.
L'ho sempre scritto, beccandomi accuse di collaborazionismo da chi evidentemente ha problemi con la logica oltre che con l'italiano. Se tanti uomini non fossero zerbini, se evitassero di inondare di messaggi ogni femmina che respiri, non si arriverebbe allo schifo che sappiamo.
Purtroppo, da che mondo è mondo, in amor vince chi fugge ... questo vale per il mondo reale e per quello virtuale, ma il secondo presenta una serie di handicap e di gravi inconvenienti (l'altissimo tasso di squilibrate su tutti). Se hai conosciuto delle donne su Meetic,la prudenza è il minimo che ti si possa consigliare.
Ciao.

@H2SO4 @JB purtroppo, più tempo si passa su Meetic e più si corre il rischio di adattarsi. Il problema di base è che su quel sito mancano le alternative. Quindi se ti colleghi quotidianamente, prima o poi cadi nella trappola del "proviamo a vedere che succede se contatto questa" e quindi si ricade nello stesso cazzeggiamento che induce molte utenti a restare li per anni. Altro aspetto decadente di questo "adattarsi" sta nel fatto che inizi a frequentare donne delle quali non te ne può fregare di meno. Così viene a mancare anche la motivazione e si diventa uno dei tanti che usano il sito per trovarsi una trombata (che costerà anche non poca fatica, tempo e denaro). Per questo anche io ho scelto di non fare nessun abbonamento. Se proprio sono curioso di vedere quale sia la situazione su Meetic, ci vado con l'abbonamento gratis per 3 giorni e amen. In genere il risultato è che non contatto nessuna perchè sono sempre le stesse e non mi interessano. Ovviamente, mai vengo contattato, nonostante visite e qualche sbandata. Non sia mai che una donna ti contatta lei per prima su un sito di dating. Sarebbe davvero fantascienza!

@ JB, il mio ragionamento non verteva ad avere prudenza con le donne che ci si imbatte nelle chat, Meetic, piuttosto che altre. La prudenza dovrebbe essere insita nell'uomo come la ragione, indipendentemente dalle circostanze, ambienti o persone.
Io ho voluto evidenziare una non verità presente nel discorso conclusivo della recensione di Gustavo. Un paralogismo dovuto alla sua contraddittoria interpretazione oggettiva della realtà.

Riguardo invece al "lecchinaggio", o zerbinismo, sono sostanzialmente concorde con chiunque affermi che non pochi uomini si sono svenduti la propria dignità e onore, scendendo a compromessi con tipologie di donne di basso valore caratteriale, morale od estetico, pur di non rimanere da soli o di rimediare qualche scopata meschina, alimentando, in questo modo, l'ego narcisista femminile, ma quel che è peggio e ancor più grave, venendo meno a loro stessi e ai loro buoni propositi e ideali.

Ciò che più mi ripugna, ancor prima dell'ostentazione e dell'orgoglio femminile, è l'arrendevolezza di tanti uomini.

@ Maury, sono pienamente concorde con quanto hai esposto.

@H2SO4 , sai quanti meno problemi avremmo avuto se tanti utenti di sesso maschile avessero evitato di provarci con tutte a prescindere? Per quanto mi riguarda, ormai è più forte di me. Entro su Meetic, ci vedo le solite facce e i soliti discorsi. In 5 minuti ne esco nauseato e senza aver contattato nessuna. Ormai già solo a vedere le foto pubblicate e le 2 righe di presentazione che scrivono (e se le scrivono) riesco perfettamente ad inquadrare la tipologia di donna. Tanto sono tutte tristemente UGUALI. Un paio fresche fresche, viste oggi. Una è una utente TOP , ovviamente fuori dal mio range di età, che visita la mia scheda, mi manda una sbandata e mi mette tra i suoi preferiti. Scrivermi un messaggio no eh? In teoria, essendo utente TOP potrebbe contattarmi, tanto l'abbonamento lo ha pagato. Boh ! Io non l'ho minimamente calcolata anche perchè non mi interessa. L'altra, anche lei mi manda la sbadata. Vado sulla sua scheda: foto decente, con l'età ci siamo. Inizia la sua descrizione dicendo di essere semplice però poi aggiunge che cerca un uomo con cui condividere le sue passoni : yoga e barca a vela. Letto questo, ho già capito tutto e sono passato oltre... Il bello di queste tipe è che cercano anche di farsi passare per semplici, modeste, umili...ma quando mai!?

@ Maury, comprendo perfettamente il tuo stato d'animo, perché è identico al mio.
Ho provato tre giorni gratuiti su Meetic, una settimana fa, col solo risultato di essermi avvelenato il fegato. Un misto tra malumore ed infelicità che mi cresceva progressivamente, man mano che il tempo scorreva permanendo in quella chat.
Credimi, dopo una mezz'ora di connessione dovevo uscirne perchè perdevo la pazienza.
Donne prive di foto che venivano a visitare il mio profilo, (con foto), oppure tipe di diversi anni più grandi di me, (anche 10-15), separate o divorziate coi figli. Le cose che però fanno girare maggiormente le palle, sono quelle donne a cui invii le e-mail, (magari impegnandoti a scrivere qualcosa di originale o carino), e loro manco di cagano minimamente!
Per non parlare di quelle che ti inseriscono tra i preferiti, (come hai scritto tu), ma stranamente non si degnano mai, sottolineo mai, di scriverti spontaneamente qualcosa.
Sbandate io non ne ho ricevute, ti dico la verità, e la circostanza mi è parsa piuttosto surreale, giacché mi ritengo un ragazzo esteticamente nella media, tant'è vero che qualche fidanzata o amica attraente, anni fa, l'ho avuta, ma negli ultimi anni sto notando che se la tirano tutte, comprese quelle che fino ad un pò di tempo fa sarebbero state loro a pregarmi di uscirci assieme.
Pazzesco!
Queste svampite, sgasate e dementi, se ne stanno lì per anni su tante chat contemporaneamente, con le medesime fotografie di quando avevano 25 o 30 anni d'età, anche se ora ne hanno cinque o dieci in più! Con le solite descrizioni stantie ed ammuffite che si potevano leggere allora!
Le rare new entry che trovi, sono tipe inabbordabili, vuoi perché hanno fisimi particolari legati all'età, al lavoro, al titolo di studio, al reddito o agli interessi di un eventuale partner, vuoi perché solo a guardarle dalle pose delle foto che pubblicano, capisci che hai a che fare con delle merdolose o con delle zoccole.
É dappertutto così, in qualsiasi chat.
Non trovi più nulla che sia a portata di animo umano.
Non ne trovi più una che sia un pò umile, sobria e gentile, neanche fra le disoccupate, o quelle con la terza media, oppure quelle poco attraenti.
Sembra impossibile, ma è la verità.

Ma vuoi che sia normale, che una donna a 30 o 40 anni d'età, non percepisca lo scorrere del tempo sul suo viso e nell'animo, mentre continua a rimanere sola?
Vuoi che sia normale, che una donna giunta nel pieno della propria maturità mentale e sessuale, non senta il bisogno, il desiderio di realizzarsi emotivamente con un compagno che si prenda cura e premura di lei?
É questo aspetto che rende il tutto inverosimile e disumanizzante.

@H2SO4 quello che hai scritto è come se lo avessi scritto io. Stesse identiche riflessioni. E' come se tutte le single italiane nella fascia 30-40 anni si siano totalmente rincoglionite. Certo volte mi domando se lo strano sono io perchè vedo questi profili di tizie sempre in tiro, sempre in giro per il mondo, sempre in qualche serata / evento mondano e mi domando che razza di vita facciano queste donne. Insomma, non hanno una casa? Non hanno una famiglia? Possibile che vivano in modo così tanto egocentrico? Hanno risorse economiche illimitate o stanno sempre con il conto in rosso e con la "paghetta" di mamma e papà? Per me è totalmente inimmaginabile di poter anche solo uscire con chi vive di shopping, palestra, viaggi e aperitivi. Sembra poi che l'avere un posto di lavoro ed un titolo accademico le renda delle "divine"...come se non fossimo tutti (o quasi) laureati. Viviamo in una società di donne che se la tirano in modo spaventoso. Detto sinceramente, ma magari valessero anche solo la metà di quanto pensano di valere! Agli interrogativi che hai giustamente esposto io ci aggiungo il mio personale dubbio che donne del genere siano totalmente inadatte a vivere all'interno di un rapporto stabile e normale. La routine e i problemi normali di una famiglia normale sarebbero insormontabili per chi non si preoccupa nemmeno di come arrivare a fine mese . E questo solo per analizzare il caso delle donne single. Sulle separate e con prole di Meetic, stendiamo un velo pietoso....

Ma tutto questo perché voi non potete godervi il panorama maschile, altrimenti altro che nausea e scoglionamento. Foto in snowboard, appesi a un cazzo di paracadute, in barca, mentre accarezzano una tigre (wtf?), spalmati come un geco su una parete rocciosa, ma che è? Presentazione ovviamente non pervenuta, ma se si è audaci c'è una bella frase di Vasco, di solito quella sulla vita che è un brivido che vola via, oppure per gli intellettuali c'è sempre Bukowski che fa tanto figo tenebroso. È il tedio, il TEDIO totale delle conversazioni. Però grazie per questo spaccato del punto di vista maschile, ogni tanto mi dimentico del rancore che così tanti uomini provano per le donne, avete fatto bene a ricordarmelo.

Roberta, anche gli uomini hanno una opinione da esprimere e non necessariamente tale opinione deve essere una lode nei confronti delle donne. Non tutti gli uomini hanno il problema di trovarsi da trombare on line. Bisogna che anche tu te ne faccia una ragione. PS: chissà come mai, appena arriva una sedicente donna a commentare poi spunta fuori un'altra donna che scrive una recensione inutile. Coincidenze...ovviamente... :)

Sai Maury che non ho capito il senso del tuo commento? Cosa c'entra che non tutti gli uomini hanno il problema di trovare da trombare online? Io ho risposto ad una recensione, e in effetti ai commenti successivi, che sono più o meno dello stesso tenore, di gente che parla di un sito/app che evidentemente usa; se poi ne ha bisogno o meno non lo posso sapere e manco mi riguarda. Sul complottismo stendo un velo vah, che di grillini è già pieno il mondo.

Roberta, visto che dici di non aver capito, ti spiego. Questo sito ospita recensioni che sono frutto di esperienze dirette da parte di chi ha usato il sito. Per esperienza personale ho notato che le donne, soprattutto le frequentatrici di certi siti (vedi Meetic ed affini) hanno non pochi problemi a "digerire" i commenti degli uomini , soprattutto quando sono sinceri e non ruffiani . Indubbiamente la colpa di questa situazione è anche (ma non solo) nostra perchè abbiamo abituato voi donne on line ad essere sempre compiaciute. Però vedi, se più uomini su questo sito hanno raccontato storie simili è assai verosimile che quanto scriviamo sia vero. Invece, ogni volta che qui si palesa una donna, parte il solito tentativo idiota di farci passare per sfigati. Probabilmente perchè questa versione fa più comodo al genere femminile. Ma veniamo ai fatti: su Meetic non ho mai messo il genere di foto che descrivi, mi sono sempre posto come una persona che non vive una vita superficiale, mi sono sempre presentato educatamente e non con insistenza. Beh, nonostante ciò, nulla è cambiato." Ai posteri l'ardua sentenza"

@ Roberta, ti è mai passato per la mente, che se una parte di uomini pubblica foto appariscenti o in atteggiamenti esibizionistici, quello sia dovuto a ciò che maggiormente richiede il mercato femminile, ossia uomini falsamente duri, temerari e cazzuti, quando in verità sono tipi normalissimi, semplici amanti di qualche sport particolare? Ammesso e non concesso che poi le foto siano le loro!
Come mai, nel mio caso, per esempio, quando pubblico una foto normalissima in cui si vede bene il mio volto, oppure quando son ripreso in semplici momenti della vita, non vengo cagato da nessuna donna, mentre se un uomo si ritrae col paracadute, in cayak, a bordo di una Porsche, in sella ad un cavallo, o con una divisa della polizia, riceve sbandate, messaggi e proposte di amicizia?
Non sarete mica voi donne, per caso, a fomentare questo schifoso e frustraste circolo vizioso?

Ma ragazzi, alt, io non metto in dubbio che quello che raccontate sia vero. Del resto non avrei modo di metterlo in dubbio, perché non ho mai avuto modo di vedere il panorama femminile che c'è su questi siti/app. Io ho modo solo di vedere quello maschile, e vi assicuro che è desolante. Ma, a proposito, non pensate che sia possibile anche rovesciare il discorso? Ossia visto che una delle lamentele è che le donne pubblicano foto in tiro e in situazioni improbabili per far vedere quanto siano cool, non pensate che lo facciano perché questo è quello che richiede il mercato del dating? E che così facendo ottengono molti più riscontri? Una volta un uomo con cui stavo chiacchierando su una di queste app mi ha chiesto il contatto fb e poi mi ha scartato perché il mio profilo non era abbastanza ricco di foto in occasioni sociali (giuro eh, detto da lui!) 😂 Peraltro, mi pare palese che su queste app, che sono in sostanza delle vetrine, ottiene più riscontri l'apparenza, ma questo vale per entrambe i sessi, basta vedere con che gusto parlate dei cessi che ci sono. Forse la differenza è che tendenzialmente le donne si accontentano meno mentre gli uomini si degnano di uscire anche con i cessi, salvo provare rancore per sentirsi "costretti" a farlo e sentendo che il suddetto cesso dovrebbe essere grata per aver avuto la magnifica occasione di essere cagata. Ecco, questo non mi sembra granché costruttivo. Sarebbe segno di profondità il fatto di andare oltre l'apparenza per conoscere davvero la persona, ma non è quello che succede, visto il rancore che viene fuori.

Roberta, ti sei risposta da sola e ti ha anche risposto H2SO4 . Quello che vedi su Meetic è un adattarsi a quello che richiede il mercato. Ti posso anche io confermare che un uomo normale con una vita normale oggi non fa più testo o almeno così pare. Ti faccio il mio esempio. Su Meetic ho una scheda sulla quale è chiaramente scritto che non cerco donne con figli. Quelle che mi mettono tra i preferiti, che mi mandano sbandate sono tutte o quasi donne con figli e fuori dal mio range di età. Questo a dimostrazione che molte donne guardano SOLO le foto e non leggono assolutamente i profili. Purtroppo l'unico vero criterio di selezione sono le foto che pubblichi. Se poi ci metti che voi donne on line siete di meno di noi uomini e che siete bombardate di messaggi, la situazione si fa impossibile. Sulle APP stendiamo un velo pietoso. Sono un triste show della pochezza umana. La fiera dell'esibizionismo...il problema è che uno a 40 anni non potrebbe più avere scusanti e invece...no comment...

Cara Roberta, in quest'epoca della ribollita, l'esibizionismo femminile non è una risposta alle richieste del mercato maschile, bensì una caratteristica naturale insita nelle donne di età compresa tra i 20 e i 60 anni. Cosa ben diversa è invece l'esibizionismo maschile, che oltre a rendersi goffo e patetico, proprio perché non naturale, è un disperato tentativo che adotta qualche uomo nella remota speranza di far colpo su qualcuna.
É questa la sostanziale differenza.

Io, per esempio, non pratico sport agonistici, tanto meno mi cimento in attività che possano mettere a repentaglio la mia incolumità.
Amo la semplicità e desidero trovarla anche in una donna.
Mai ho ostentato e ho sempre snobbato le esibizioniste, le quali, purtroppo, rappresentano netta maggioranza tra i profili femminili su Meetic e chat affini.
Come diceva Maury e H2SO4, se si è uomini con vite ordinarie e normali, ma non per questo sinonimo di uomini banali, non ti caga più nessuna, neanche quella con cui dovresti tapparti entrambi gli occhi per uscirci assieme.

Ben detto Gabriel (& C.). Tutto è frutto dei modelli culturali imperanti. Una vita normale,aqnche se non per forza "piatta"è percepita come una vita da perdente. Aggiungo,e non me ne vogliano le nostre simpaticissime amiche,che più sei "strano" nella grande città,più avrai successo con le donne di adesso.Il disagio mentale è cresciuto in questi anni come la difficoltà a relazionarsi da parte di molte donne. Metteteci anche il fattore tecnologia,ovvero smartphone e social che le fanno sentire "forti" di avere una marea di uomini al loro cospetto,non le fa focalizzare su una persona in particolare. Non fanno in tempo a conoscerne uno che pensano già di trovare di meglio. Il risultato è che resteranno sole a vita.

Esattamente, caro Sasa, loro signorine non fanno in tempo ad incontrare un ragazzo, che già hanno la mente proiettata nel futuro, ma non ad immaginare un'eventuale relazione, o semplice frequentazione con lui, bensì a farsi castelli in aria, attendendo l'infinita filiera di tipi vari messi in lista d'attesa.
Comunque per me il problema non si pone più, poiché è da quasi un anno che non incontro più nessuna. Com'è possibile incontrare una donna, se nessuna più ti caga con un semplice ciao o grazie, quando le invii un saluto o una proposta di conoscenza in chat?
Io mi ci sono totalmente immedesimato in quei commenti maschili, nei quali gli utenti dichiarano di non essere più minimamente considerati dalle donne. É così anche per me.
Ho fatto il possibile per mettermi in gioco, ho portato una pazienza da Giobbe con tutte, ho spesso chiuso un occhio sui loro problemi, difetti e malefatte, sono andato incontro alle loro necessità, con alcune son stato quasi paterno e protettivo, qualche volta ho incassato anche critiche pesantine e spiacevoli offese gratuite, ho atteso, sperato, pregato che le cose andassero meglio, ma dall'altra parte erigevano muri alti e spessi, senza mai dimostrare un minimo di dolcezza, umiltà, riconoscenza o pentimento.
Negli ultimi anni ho visto il volto oscuro e malvagio del sesso femminile, donne veramente lontanissime dalla mia natura umana.
Ti giuro, Sasa, che se avessi 30 in più, non me ne fregherebbe più niente di cercarmi una compagna, visto come stanno le cose odierne.
Sono semplicemente nauseato e stanco di mettermi a cercare, per poi non rimediare manco un semplice saluto in chat. Anzi, solo al pensiero di cercarmi qualcuna, mi assale un malessere generale.
Non è più come anni fa, quando dopo una giornata di lavoro, mi mettevo di sera tarda al computer e con un pò di pazienza riuscivo a conoscere parecchie tipe socievoli e motivate, con le quali poi ci organizzavo incontri e frequentazioni.
Ora, invece, quei tempi sono finiti, andati per sempre, come le donne che mi sembrano cyborg senz'anima e tutto mi appare una specie di "all by my self", come il ritornello di quella nota canzone di Eric Carmen.

Roberta, devo ammettere che hai fatto centro quando hai scritto che le donne sono più selettive degli uomini. Resta da capire se questo fatto sia imputabile alla natura o alle convenzioni sociali ... o magari a un mix delle due cose, perché in genere, in queste situazioni, entrano in ballo diversi fattori. Sei stata molto lucida quando hai scritto:
"Forse la differenza è che tendenzialmente le donne si accontentano meno mentre gli uomini si degnano di uscire anche con i cessi, salvo provare rancore per sentirsi costretti"a farlo e sentendo che il suddetto cesso dovrebbe essere grata per aver avuto la magnifica occasione di essere cagata. Ecco, questo non mi sembra granché costruttivo". Chapeau. Hai descritto perfettamente una situazione tipica ... Ma cosa ne pensi dell'interrogativo che ponevo ? Le donne sentono meno di noi l'urgenza di accoppiarsi ? Oppure sono le convenzioni che impongono all'uomo di fare sempre la prima mossa ?

@JB sicuramente Roberta ci ha fornito uno spaccato realistico di una realtà che conosciamo solo in parte. Noi che commentiamo qui (da quello che mi è parso di capire) non siamo il tipo di uomo che descrive lei e che, a mio avviso, rimorchia anche di più e più facilmente sui social... Come tu stesso scrivi relativamente alle donne, c'è un forte peso da parte delle convenzioni sociali. L'uomo di successo nel lavoro e con le donne nella società odierna è una sorta di "dandy" tanto modaiolo, mondano quanto rude ed avventuroso. Un pupazzo, un personaggio più che una persona, almeno a mio avviso. Però basta vedere quello che le donne cercano perchè è questo che cercano, altrimenti non saremmo qui e tanto meno su Meetic. Purtroppo credo che molti di noi si siano dovuti adattare ob torto collo a quanto molte donne richiedono. Io stesso ho notato che cambiando foto del profilo la situazione cambia. E qui gioca sicuramente il fatto che essendo poche le donne e molti gli uomini, tocca sgomitare in ogni modo per farsi notare...cosa che a me non piace affatto perchè NON NE VALE LA PENA! Che gli uomini si accontentino di più...beh anche qui diciamo che in parte è anche conseguenza di quanto ho appena scritto: poche donne e molti uomini. L'alternativa è non accontentarsi e quindi in sostanza avere zero contatti su Meetic. Purtroppo è un bel circolo vizioso da cui non mi pare se ne esca se non lasciando perdere i siti di dating.

@ Maury:
Alla fin fine si giunge dempre alla stessa conclusione: i siti di dating penalizzano gli uomini e li pongono in una condizione ancora peggiore di quella che devono affrontare nella vita reale. L'ho già scritto in un'altra occasione: se entri in un locale o in un negozio, non devi fronteggiare la concorrenza di altre cento persone che si affollano tutte intorno alla donna che desideri :)
Sui modelli imperanti sfondi una porta aperta: totale imbarbarimento e involgarimento del gusto (anche dal punto di vista estetico), piattezza, conformismo ... meno male che al di fuori di quei siti la situazione pare essere leggermente migliore.

@ Maury, purtroppo la competizione fa parte dell'esistenza umana. Da quando nasciamo a quando invecchiamo, non abbiamo mai pace, tutto diventa un crescendo di sopravvivenza in ogni ambito del quotidiano, fino a nausearci e logorarci animo, mente e fisico. Però un conto è lottare per la vita, quindi resistere e sopravvivere, un altro conto, invece, è mettersi anche a competere con altri uomini, nella pervicacia di ottenere un minimo di considerazione da una donna mediocricissima, ma idolatrata da uno stuolo di pervertiti e disperati. In questo caso, allora, come hai ben detto tu, non ne vale veramente la pena perderci tempo, denaro, dignità e soprattutto fiato.
Morire logorati nello spirito, esibendoci dinanzi ad una donna come dilettanti artisti ad un provino per aspiranti partner, concorrendo con altri uomini, credo sia veramente avvilente.
Perché mai mi dovrei improvvisare orso da circo, vedendo poi che il vero circo sono i comportamenti delle donne di oggi?
Perché mai dovrei ostentare, apparire, esibirmi, vantarmi, simulare di essere quello che non sono, anziché essere accettato per come sono, coi miei pregi e fragilità?
Chi sono, queste trentenni e quarantenni di oggi, forse esseri speciali privi di difetti, problematiche e deficit, per potersi permettere di atteggiarsi da giudicatrici e selezionatrici di uomini?
Il loro unico e solo punto di forza, non sta in qualche rara qualità che purtroppo ne sono totalmente sprovviste, ma nella congiuntura di quest'epoca, nella quale il maschio ha riscoperto, o sta riscoprendo, l'importanza di una crescita emotiva e spirituale, mentre la donna, invence, turlupinata mentalmente da ideologie femministe, edonistiche e prettamente consumistiche, si è data ad altri modi d'intendere la vita e quindi può disporre di selezionare tutti gli eventuali pretendenti.
Ma questa cosa avrà una fine. É solo questione di qualche altro anno ancora, poi il boomerang tornerà indietro.

Quello che mi chiedo è come sia possibile che gente che sta al parcheggio su Meetic da anni non si ponga il minimo interrogativo sul perchè continui a non trovare nessuno o che nessuno soddisfi il suo palato raffinato. Voglio dire, se è vero, come è vero, che ci sono decine di uomini su Meetic che farebbero di tutto per una sola uscita con una povera sfigata mediocre, se ricevono messaggi a centinaia a settimana...è mai possibile che non salti fuori un uomo, un fortunato, che possa andar bene? Diciamo che molte donne potrebbero e dovrebbero fare la cosa più ovvia: farsi una domanda e darsi una risposta. Però questo le costringerebbe a fare autocritica...non sia mai ! In fondo loro hanno trovato la soluzione erga omnes : dare la colpa a noi.


Visita Meetic Recensioni sulla Meetic

Scrivi una risposta a questa recensione

Inviami un'email quando qualcuno scriverà  un'altra recensione Meetic
Inviami una mail quando qualcuno risponderà  alla mia recensione
Accetto i Termini del servizio